Porte di sicurezza

 
 

Per abitazioni, cantine o edifici aziendali

Da decenni Teckentrup offre ai suoi clienti un'ampia gamma di porte di sicurezza antieffrazione collaudate. Le porte di sicurezza Teckentrup possono essere utilizzate sia in ambito privato che commerciale. Le caratteristiche di sicurezza di una porta antieffrazione sono pressoché impercettibili dall'esterno.

Le porte di sicurezza sono versatili e si estendono dalle porte di cantine domestiche, passando per la sicurezza nei locali informatici, le porte di uscita dai supermercati fino alle aree di massima sicurezza nei reparti di psichiatria e polizia. Una forma speciale è costituita dalle porte per locali detentivi, che vengono utilizzate nelle carceri.

Ad esempio, nell'ambiente domestico, la porta di sicurezza della cantina "Teckentrup" offre un'elevata resistenza grazie a efficaci meccanismi di protezione, come la chiusura multipunto, cerniere a chiavistello, cilindri profilati di sicurezza con protezione antitrapano e antisfilamento nonché rosette di sicurezza, costringendo così il ladro ad arrendersi rapidamente. Con le porte antieffrazione è possibile evitare le effrazioni in cui i ladri tentano di penetrare in un edificio con l'ausilio di attrezzi e/o con l'impiego di forza fisica. L'installazione può essere effettuata sia in muratura che in calcestruzzo e calcestruzzo cellulare. 

 Un'irruzione nell'appartamento o negli edifici aziendali è un'esperienza pesante per tutti. Non da ultimo, perché ciò può comportare gravi lesioni alla sfera privata o, in caso di furti all'interno degli edifici aziendali, persino la sottrazione di documenti o materiale. Un impianto di allarme e una serratura robusta spesso non erano sufficienti per impedire ai ladri di introdursi in un edificio. Spesso i vecchi battenti e i telai porta obsoleti sono i punti deboli che gli scassinatori possono superare facilmente.

 

Porte di sicurezza
Porte di sicurezza

Le porte di sicurezza offrono protezione dalle effrazioni nell'appartamento. Nel 2016 in Germania si sono verificate circa 151.000 effrazioni domestiche.


Porte di sicurezza

Le porte di sicurezza con elevate classi di resistenza vengono utilizzate soprattutto nel settore industriale per proteggere gli edifici aziendali dai ladri.

Porte di sicurezza con WK3, WK4 o RC4?

Gli ingressi secondari e le cantine poco visibili delle abitazioni private sono fra gli accessi preferiti dai ladri, poiché consentono di penetrare nell'edificio senza essere disturbati. Ma anche gli edifici aziendali, come uffici e capannoni, non sono al sicuro dai ladri e devono essere protetti in modo completo. Per proteggersi efficacemente dalle effrazioni, si consiglia pertanto di montare una porta di sicurezza.

 Le porte di sicurezza sono suddivise in sei classi di resistenza da RC 1 a RC 6 (RC=Resistance Class, ex WK1, WK2, WK3, WK4,WK5, WK6). RC 6 indica la classe di resistenza più elevata. Per gli immobili residenziali, la classe di resistenza da RC 2 a RC 3 è normalmente sufficiente, per i normali edifici ad uso direzionale si consiglia una classe di resistenza RC 3. Naturalmente è possibile anche una classe di resistenza superiore. La consulenza di esperti, ad esempio dei centri di consulenza della polizia, fornisce informazioni sulla necessità di attrezzature speciali supplementari come sistemi di allarme o serrature antipanico. Dal 01/02/2010 è vincolante la norma per porte esterne DIN EN 14351-1. Per questo motivo, tutte le porte di sicurezza per uso esterno sono provviste del marchio CE. Inoltre, alle porte viene accluso un certificato di conformità che fornisce informazioni sui dati prestazionali del prodotto.