Porte tagliafumo

 
 

Il fumo è pericoloso per la vita almeno quanto il fuoco. In caso di incidente, anche poche inalazioni dei fumi caldi e tossici possono portare ad uno stato di incoscienza o alla morte. Non solo il fuoco, ma anche il fumo comporta dunque il massimo livello di pericolo e idealmente deve essere ridotto o impedito preventivamente installando delle porte tagliafumo. Le nostre porte tagliafumo sono testate ai sensi della norma EN 1634-3, dispongono di certificati di omologazione tedesca per l'edilizia ai sensi della norma DIN 18095-1 (solo RS-1/2-62) e soddisfano i requisiti delle vigenti direttive europee: S200 secondo EN 13501-2. In caso di incendio in una stanza, le porte tagliafumo testate secondo DIN 18095 vengono chiuse automaticamente dai chiudiporta. Le guarnizioni speciali su tre lati e la guarnizione sottoporta adattata all'uso impediscono il passaggio del fumo. La modernissima tecnologia delle porte garantisce una comoda automazione e una sicurezza affidabile. Le porte Teckentrup vengono utilizzate in ambienti privati, pubblici e industriali. Le abitazioni unifamiliari e i grandi complessi residenziali godono della nostra protezione, così come le cliniche, i cinema, le aziende, gli uffici, le autorimesse e le scuole.

vai alla pagina del prodotto Porta tagliafumo RS-1/2

Porte tagliafumo per una maggiore sicurezza

In caso di incendio, una porta tagliafumo ha il compito di impedire la penetrazione del fumo il più a lungo possibile. Queste porte vengono utilizzate, tra l'altro, per la suddivisione dei corridoi lunghi almeno 30 metri, nonché per la chiusura delle trombe di scale e dei corridoi. In questo modo si creano zone prive di fumo e vie di fuga o di soccorso affinché l'edificio in questione possa essere abbandonato ed evacuato in sicurezza. Le porte tagliafumo, come le porte tagliafuoco, devono chiudersi da sole e disporre di una serratura a scrocco e di una guarnizione perimetrale. Per tenerle aperte è necessario un sistema di bloccaggio speciale e omologato. Le porte devono essere dotate di serrature speciali con scrocco a molla.

Nelle porte tagliafuoco l'effetto protettivo (durata della resistenza al fuoco) è limitato nel tempo, in caso di porte tagliafumo ciò non può essere affermato con sicurezza. Il volume di fumo tollerato dipende, tra l'altro, dalle condizioni di ventilazione (tasso di ricambio d'aria) e dalle dimensioni e, soprattutto, dall'altezza del locale. In linea di massima si presume che, ai valori limite attuali e in caso di un cosiddetto incendio incipiente, un corridoio lungo circa 30 metri possa essere attraversato in sicurezza per circa dieci minuti senza indossare l'equipaggiamento di protezione respiratoria.

Le porte tagliafumo sono dotate di guarnizioni perimetrali su tre lati. Possono essere costituite da diversi materiali, come acciaio, vetro o legno. Nell'area del pavimento sono dotate di una guarnizione sottoporta abbassabile. Secondo la norma DIN 18095, le porte a due ante devono avere un chiudiporta e un cosiddetto regolatore della sequenza di chiusura su ogni anta.
Grazie a adeguati sistemi di retrofit, oggi è possibile integrare senza problemi una funzione tagliafumo sulle chiusure tagliafuoco già presenti. Prima di ciò, tuttavia, è necessario consultare la competente autorità di vigilanza dei lavori edili per pianificare tutte le fasi.

 

Porta antifumo
Porte tagliafumo

Le porte tagliafumo devono chiudersi automaticamente per impedire la penetrazione del fumo in caso di incendio.


Porte tagliafumo

Le porte tagliafumo devono essere installate laddove richiesto dalle norme edilizie per le porte antifumo.

Le porte tagliafumo sono dotate di una targhetta che riporta la denominazione della norma, il nome del prodotto, il numero e la data della prova di collaudo e l'anno di produzione.

Dove sono previste per legge le porte antifumo?

Le porte tagliafumo sono obbligatorie per legge in vari edifici, aziende e alcune istituzioni pubbliche. Secondo la norma DIN 18095 devono garantire una via di fuga libera e soprattutto sicura. Negli ultimi anni è emerso con sempre maggiore chiarezza che non è lo sviluppo del calore, ma piuttosto lo sviluppo del fumo a rappresentare il pericolo maggiore in caso di incendio. Le porte installate a questo scopo sono prodotte in conformità alle norme vigenti. Gli accessori appropriati possono essere acquistati anche presso i rivenditori specializzati, come i cilindri profilati, i set di tasselli o le viti o i raccordi approvati dalle autorità edilizie. In linea di principio, le porte tagliafumo devono essere identificate come tali dal produttore. Prima dell'acquisto è necessario prestare attenzione anche alla norma DIN 18095, introdotta dalle autorità edilizie e valida in tutta la Germania.

In caso di incendio, una porta tagliafumo può garantire che il fumo pericoloso venga trattenuto il più a lungo possibile. In questo modo le persone possono lasciare l'edificio senza dover indossare dispositivi di protezione. Grazie a speciali sistemi di retrofit è possibile trasformare senza problemi le chiusure tagliafuoco esistenti in porte antifumo. Tuttavia, è necessario discutere preventivamente tutte le fasi pianificate con l'autorità competente in materia di edilizia. Le porte sono prodotte in conformità alle norme e devono soddisfare determinati requisiti.